Sepoltura e cremazione: le tradizioni funebri dei buddisti

By | 4 Settembre 2019

Metodi buddisti sul trattamento del corpo

Il buddismo consente sia la sepoltura che la cremazione, ma la cremazione è il metodo consueto tra la maggior parte dei buddisti. Il Buddha, ad esempio, è stato cremato dando il modello per gli altri buddisti.
La cremazione è diventata ancora più popolare oggi per due motivi principali:

  • In primo luogo, la cremazione è significativamente meno costoso di una sepoltura.
  • In secondo luogo, occupa meno spazio nel territorio.

Dopo la cremazione, le ceneri vengono inserite in un’urna. Alcune culture buddiste seppelliscono queste urne nel terreno insieme a una lapide, mentre altri le tengono in casa.
Inoltre, alcune culture scelgono di disperdere le ceneri in luoghi panoramici o sopra l’acqua. Quest’ultimo servizio sta diventando sempre più popolare tra le onoranze funebri dei paesi densamente popolati come il Giappone, in quanto non occupa alcuno spazio.

Servizi funebri buddisti

Un servizio funebre buddista può assumere molte forme diverse in base al luogo in cui viene celebrato. L’unico principio reale è che il servizio deve essere effettuato in maniera tipicamente buddhista – con pudore, rispetto e tranquillità.
Detto questo, il servizio di solito dura da 45 minuti a un’ora e viene tenuto in un tempio buddista, nella casa del defunto, o, talvolta, in un’impresa di pompe funebri.
La disposizione più accettabile è caratterizzata da un’urna con i resti cremati o la bara nella parte anteriore di una stanza, con un altare commemorativo accanto ad essa. Inoltre, tutti i fiori o altri doni vengono lasciati nella parte anteriore.
I buddisti, una volta arrivati nella stanza del lutto, raggiungono l’altare, con le mani in posa di preghiera, e si fermano un momento a pregare o chiedere perdono al defunto prima di sedersi con il resto del gruppo fino all’inizio del servizio di preghiera.

Preghiere funebri e meditazione

Le preghiere funebri buddiste sono in genere supervisionate da un monaco o una suora. I monaci sono identificati da abiti gialli per i monaci più anziani, più esperti, e accappatoi grigi per i più giovani. Le suore invece, di solito indossano abiti completamente grigi. A volte segue una sessione di meditazione.
Il servizio può anche essere guidato da non-ufficiali, come i membri della famiglia.

Il punto di vista dei buddisti sull’imbalsamazione

Donazione di organi, o del corpo stesso, sono entrambi accettabili.
L’imbalsamazione è consentita anche nel Buddismo, anche se la cremazione è generalmente più accettabile e viene consigliata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *