I tre pilastri dello IAL: Innovazione Apprendimento Lavoro

Di | 7 settembre 2015

IAL è un’impresa sociale che si occupa di formazione per i lavoratori, orientamento e diffusione di conoscenza sui temi del lavoro e delle professioni.Da oltre cinquant’anni, lo IAL è un punto di riferimento per la società italiana: il suo scopo, infatti, non è solo quello di organizzare ed erogare prodotti formativi, ma anche quello di porsi come interprete dei cambiamenti e delle trasformazioni della società.

Lo IAL è organizzato in uno IAL Nazionale (S.r.l.) e in una rete di IAL Regionali, partecipati dall’organismo nazionale ed S.r.l. essi stessi. Grazie a questa struttura capillare ed elastica, lo IAL riesce ad essere presente con i suoi servizi su tutto il territorio italiano.

IAL significa oggi Innovazione Apprendimento Lavoro.

L’Innovazione è il primo obiettivo dello IAL, che desidera interpretare i cambiamenti, ma anche innovare se stesso, sperimentando nuove metodologie di apprendimento per le persone e nuove vie di comunicazione con il pubblico. Proprio per soddisfare queste esigenze, lo IAL ha creato una ricca offerta formativa in modalità e-learning, incentivandone la diffusione tramite il suo sito web, che funge anche da vetrina e “bacheca” per tutte le iniziative più importanti.

L’Apprendimento è l’altro obiettivo dello IAL, nonché uno dei suoi valori: senza l’apprendimento non può esservi miglioramento. L’apprendimento – in veste di formazione continua e professionale – è una delle basi per garantire il buon funzionamento dell’economia, l’occupazione e l’occupabilità. Partendo da questo presupposto, lo IAL ha messo in piedi un’offerta formativa rivolta a disoccupati, inoccupati e occupati e finalizzata all’aggiornamento e all’acquisizione delle professionalità.

Infine, il Lavoro resta l’obiettivo ultimo dello IAL, che considera l’occupazione la leva principale dello sviluppo.

Se Innovazione Apprendimento e Lavoro sono i tre pilastri dell’identità dello IAL, la sua attività si articola nei seguenti punti:

  • attività di formazione continua e permanente;
  • attività di orientamento per favorire l’incontro tra domanda ed offerta;
  • promozione o partecipazione a convegni, seminari e conferenze sui temi di interesse dello IAL;
  • pubblicazione di materiale informativo, di studio e di ricerca sui temi di interesse dello IAL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *