Siamo nell’era “The Truman Show”

Di | 20 gennaio 2016

Ve lo ricordate il film The Truman Show?
Jim Carrey interpretava Truman Burbank, un trentenne normale, che ignorava di essere il fulcro di uno spettacolo televisivo, incentrato sulla sua vita, ripresa fin dalla nascita. Abitava in un isolotto, che di fatto era un gigantesco studio televisivo e tutte le persone con cui si relazionava, compresi genitori, migliore amico e moglie erano degli attori, e battute e vicende erano manipolate e pianificate dalla produzione.

Certo oggi chi non conosce il marchio GoPro…ma i primi ad aver lanciato la sfida della registrazione della propria vita quotidiana sono stati i progettisti di Memoto Lifelogging Camera, una piccola fotocamera studiata per seguirci secondo dopo secondo per tutta la vita.
Il progetto è nato da Kickstarter, un portale dove chiunque può inserire il proprio progetto e chiedere agli utenti di finanziarlo per attuarlo, in cambio della divisione degli utili, del prodotto o altri benefici.

L’idea è stata presentata il 23 ottobre 2012 da un gruppo di svedesi e in 5 ore ha raggiunto la cifra di 189 mila dollari, quasi il quadruplo di quella necessaria per l’avvio.

La macchina fotografica, che oggi viene venduta a 250 dollari, può essere appesa al collo come un ciondolo o attaccata al risvolto di una giacca. Grazie alla memoria interna e alla batteria a lunga durata può scattare foto da 8 megapixel ogni 30 secondi no-stop per 2 giorni.

Per organizzare e scaricare le immagini è disponibile un’applicazione. L’oggetto, non ha pulsanti, cattura le fotografie grazie ad un sensore, un accelerometro.
Grazie ad un’antenna integrata Gps, ogni scatto è geotaggato con Google Maps, con data e ora precise, in modo che gli utenti possano ricercare le foto per luogo o data.

I propri ricordi possono essere visualizzati come singoli fotogrammi oppure in sequenza, per diventare un film in stop-motion, cioè un video scatto dopo scatto. Le immagini possono anche essere condivise facilmente sui social network.
Sarà facile ricordare chi era presente alla cena a casa di amici, chi abbiamo incontrato al supermercato, dove è stato festeggiato un compleanno.

Ogni singolo momento della nostra vita merita di essere vissuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *