La scelta del portone blindato

Di | 14 maggio 2016

Il portone blindato è uno degli elementi fondamentali della casa e deve possedere determinate caratteristiche. Come scegliere la porta giusta per la nostra abitazione?

In primis, deve essere anti-effrazione, in modo da rendere la casa più sicura; la resistenza all’effrazione viene misurata seguendo una norma europea e viene quindi data ad ogni classe di porte un numero che può essere 2, 3 o 4. Il 2 è per le porte a bassa resistenza di effrazione, adatte a case con rischio basso, il 3 è per quelle a rischio medio mentre la classe 4 è per chi ha un alto rischio di scasso e vuole un portone ad alta sicurezza.

La porta deve isolare l’interno della casa, oltre che proteggerla; l’isolamento termico è una funzione fondamentale di un portone, poiché implica un risparmio di energia, sia per il riscaldamento che per la climatizzazione. L’isolamento non deve solo essere termico ma anche acustico: è importante che vengano esclusi la maggior parte dei rumori provenienti dall’esterno, regalando un confort maggiore.

Se la porta si trova a diretto contatto con l’esterno deve essere fatta in modo che resista alle intemperie come pioggia, vento e altri agenti atmosferici; il pannello esterno deve essere quindi molto resistente e deve inoltre essere installata una guarnizione speciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *