Fantacalcio, guida pratica e regole principali del gioco

Di | 30 novembre 2015

Il Fantacalcio è uno dei giochi più in voga degli ultimi anni, che ogni fine settimana coinvolge gran parte degli appassionati di calcio tra formazioni da schierare, aste e mercato di riparazione. Se volete avvicinarvi al Fantacalcio partendo da zero, continuate a leggere per conoscere le regole principali e una guida pratica per capire in cosa consiste.

 

L’asta del Fantacalcio, quando una stagione si decide in mezza giornata

Il momento principale del Fantacalcio è proprio quello iniziale, ovvero l’asta, dove vengono definite le rose di ciascun partecipante (o fantallenatore). In questa fase, ognuno ha a disposizione dei crediti (generalmente 300, 400 o 500) per comprare i calciatori da inserire nella sua squadra, con l’obbligo che ogni fantallenatore acquisti esattamente 3 portieri, 8 difensori, 8 centrocampisti e 6 attaccanti (cifre che possono variare da lega a lega fantacalcistica).

La formazione del Fantacalcio, appuntamento settimanale

Con i calciatori inseriti nella rosa creata in fase di asta, potrete così schierare la vostra formazione ad ogni turno di campionato. Il modulo più gettonato è il 3-4-3, perché vi darà la possibilità di schierare più attaccanti e centrocampisti possibile, che come vedremo nella prossima sezione sono di gran lunga quelli più decisivi ai fini del calcolo del punteggio finale. Oltre agli undici titolari dovrete schierare anche sette riserve, che entreranno in campo se alcuni dei vostri calciatori titolari non dovessero giocare (oppure entrare in campo, ma senza prendere voto).

Come funziona una partita di Fantacalcio: regole principali

In una partita di Fantacalcio, dove si sfidano le squadre di due fantallenatori, il risultato finale viene calcolato principalmente facendo uso delle pagelle del quotidiano di riferimento della lega (Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport e Tuttosport sono quelli principali), che subiranno delle variazioni in base a particolari eventi.

Bonus e malus al voto in pagella a seguito di un gol

L’evento principale è sicuramente il gol, che incrementa di 3 punti il voto in pagella del calciatore che lo ha realizzato. Punteggio che viene ridotto a 2 punti se la rete è stata segnata su rigore. Per il portiere che lo incassa, invece, è prevista la sottrazione di 1 punto dal voto. Sempre in occasione di un gol, all’autore dell’eventuale assist (a giudizio della testata di riferimento) viene assegnato 1 punto di bonus. Per quanto riguarda l’autogol, infine, il calciatore caduto nello sfortunato evento viene “punito” con un malus di 2 punti.

Ammonizioni ed espulsioni nel Fantacalcio

Hanno un peso decisivo anche le ammonizioni e le espulsioni comminate ai danni di un calciatore schierato nella squadra di Fantacalcio, che riceve rispettivamente un malus pari a mezzo punto e 1 punto.

Calcolo del risultato finale

Il risultato finale della partita di Fantacalcio si ottiene sommando i punteggi dei calciatori (voti in pagella ed eventuali bonus e malus) per entrambe le squadre e facendo riferimento ad una semplice tabella: quando il totale degli undici calciatori è almeno 66 si segna 1 gol, a quota 72 si segnano 2 gol, 3 gol a 78 e così via con una rete in più ogni 6 punti aggiuntivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *