Il diario di Facebook si rinnova

Di | 11 dicembre 2012

Vi ricordate un anno fa, quando Facebook è diventato un diario?

Inizialmente l’aggiornamento era solo per chi lo desiderava, poi da marzo è diventato obbligatorio per tutti gli utenti e le proteste erano affiorate in gran numero. Molti adducevano al fatto della confusione delle due colonne che rendeva, a parer loro, la lettura complessa e frammentaria. Gli utenti più esperti e collaudati avevano subito cominciato a creare appositi Tutorial per aiutare a gestire al meglio la propria pagina Facebook, ma la rete cominciava a popolarsi di pagine contro questa modifica e più di un forum si schiarava apertamente contro facebook creando un’onda di malcontento generale.

Ebbene proprio a causa di questa negatività sulla timeline a due colonne da qualche tempo in casa Facebook si stà pensando intensamente a come ovviare a questo inconveniente.

Da prima rumors poi delle fonti attendibili ci avvisano dell’ennesimo cambio alla timeline, ma vediamo cosa effettivamente cambierà.

La nuova versione della timeline Facebook avrà Aggiornamenti di stato, pubblicazione di foto e video e commenti degli amici uno sopra l’altro in ordine cronologico come un tempo. La parte destra dello schermo continuerà a ospitare i riquadri relativi ad attività recenti, applicazioni utilizzate ed elenco degli amici, ma sarà ridotta in larghezza – poco più di un terzo della pagina – e non proseguirà in lunghezza. Spostandosi con il cursore nella parte bassa ci si imbatterà quindi esclusivamente nei vecchi aggiornamenti e scambi. Sopravvive, in alto a destra, il menù per organizzare la ricerca dei contenuti per anno o mese.

Se dovesse essere confermato, il cambio di rotta sarebbe coerente con la propensione sempre più pronunciata di Menlo Park per il mobile. Organizzando la pagina in modo pulito e razionale si può tracciare una linea comune fra la visualizzazione su pc e mediante smartphone, guadagnandone in intuitività e coccolando su ambedue le piattaforme gli investitori pubblicitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *